Guardare da vicino (o quasi)

Continuiamo con le foto per farvi guardare un po’ più da vicino questo pezzo di Himalaya, sfruttando gli sprazzi di bel tempo e un po’ di cielo azzurro.

Questo articolo ha 585 commenti

  1. angelo

    Alcune fotografie sono decisamente emozionanti; le pareti di pietra delle valli danno il senso vero della compressione e del rilascio delle masse, e gli squarci nella neve, quelle assurde pareti di ghiaccio, sono potentissime testimonianze della dirompente energia di quei luoghi.

    Quei puntino gialli poi, le tende, che paiono anche disposti con ordine, testimoniano la dicotomia dell’uomo, cosi’ piccolo e cosi’ grande insieme.

    RuffiniK, hai il volto del guerriero impaziente!!

    Sammy, il tuo è quello dell’asceta sorpreso!!!

    Nota del rompiballe: Il termine asceta deriva da “ascesi” (dal greco antico askesis) una parola che in origine significava esercizio, allenamento di un atleta per il superamento di una prova.

  2. Lucio Pellegrinelli

    ciao ragazzi, siamo rimasti per un istante senza fiato. Cari Sam e Rufo, vedervi in foto ci ha commossi, vi vogliamo bene.
    Lucio e Alessandra.

  3. xxte

    Davvero immagini da lasciare per un attimo senza fiato, in bocca al lupo ragazzi!

  4. Gianluca

    forza ragazzi!! Due foto degli sci per lo sponsor e due commenti!!