Attraverso la foschia, e nel silenzio affaccendato del laboratorio, si udì una voce piemontese che diceva: “Nuntio vobis gaudium magnum. Habemus ferrum”. Era il marzo 1939, e da pochi giorni, con quasi identico solenne annuncio (“Habemus Papam”) si era sciolto il conclave che aveva innalzato al Soglio di Pietro il Cardinale Eugenio Pacelli, in cui molti speravano, poiché in qualcosa o qualcuno bisogna pure sperare. Chi aveva pronunciato il sacrilegio era Sandro, il taciturno. In mezzo a noi, Sandro era un isolato. Era un ragazzo di statura media, magro ma muscoloso, che neanche nei giorni più freddi portava mai il cappotto. Veniva a lezione con logori calzoni di velluto alla zuava, calzettoni di lana greggia, e talvolta una mantellina nera che mi faceva pensare a Renato Fucini. Aveva grandi mani callose, un profilo ossuto e scabro, il viso cotto dal sole, la fronte bassa sotto la linea dei capelli, che portava cortissimi e tagliati a spazzola: camminava col passo lungo e lento del contadino.

Da pochi mesi erano state proclamate le leggi razziali, e stavo diventando un isolato anch’io. I compagni cristiani erano gente civile, nessuno fra loro né fra i professori mi aveva indirizzato una parola o un gesto nemico, ma li sentivo allontanarsi, e, seguendo un comportamento antico, anch’io me ne allontanavo: ogni sguardo scambiato fra me e loro era accompagnato da un lampo minuscolo, ma percettibile, di diffidenza e di sospetto. Che pensi tu di me ? Che cosa sono io per te ? Lo stesso di sei mesi addietro, un tuo pari che non va a messa, o il giudeo che “di voi tra voi non rida” ?

Avevo osservato, con stupore e gioia, che tra Sandro e me qualcosa stava nascendo. Non era affatto l’amicizia fra due affini: al contrario, la diversità delle origini ci rendeva ricchi di “merci” da scambiare, come due mercanti che si incontrino provenendo da contrade remote e mutuamente sconosciute. Non era neppure la normale, portentosa confidenza dei vent’anni: a questa, con Sandro, non giunsi mai. Mi accorsi presto che era generoso, sottile, tenace e coraggioso, perfino con una punta di spavalderia, ma possedeva una qualità elusiva e selvatica per cui, benché fossimo nell’età in cui si ha il bisogno, l’istinto e l’impudicizia di infliggersi a vicenda tutto quanto brulica nella testa ed altrove (ed è un’età che può durare anche a lungo, ma termina col primo compromesso), niente era trapelato fuori del suo involucro di ritegno, niente del suo mondo interiore, che pure si sentiva folto e fertile, se non qualche rara allusione drammaticamente tronca. Era fatto come i gatti, con cui si convive per decenni senza che mai vi consentano di penetrare la loro sacra pelle. Avevamo molto da cederci a vicenda. Gli dissi che eravamo come un catione e un anione, ma Sandro non mostrò di recepire la similitudine.

Era nato sulla Serra d’Ivrea, terra bella ed avara: era figlio di un muratore, e passava le estati a fare il pastore. Non il pastore d’anime: il pastore di pecore, e non per retorica arcadica né per stramberia, ma con felicità, per amore della terra e dell’erba, e per abbondanza di cuore. Aveva un curioso talento mimico, e quando parlava di mucche, di galline, di pecore e di cani, si trasfigurava, ne imitava lo sguardo, le movenze e le voci, diventava allegro e sembrava imbestiarsi come uno stregone. Mi insegnava di piante e di bestie, ma della sua famiglia parlava poco. Il padre era morto quando lui era bambino, erano gente semplice e povera, e poiché il ragazzo era sveglio, avevano deciso di farlo studiare perché portasse soldi a casa: lui aveva accettato con serietà piemontese, ma senza entusiasmo. Aveva percorso il lungo itinerario del ginnasio-liceo tirando al massimo risultato col minimo sforzo: non gli importava di Catullo e di Cartesio, gli importava la promozione, e la domenica sugli sci o su roccia.

Aveva scelto Chimica perché gli era sembrata meglio che un altro studio: era un mestiere di cose che si vedono e si toccano, un guadagnapane meno faticoso che fare il falegname o il contadino. Incominciammo a studiare fisica insieme, e Sandro fu stupito quando cercai di spiegargli alcune delle idee che a quel tempo confusamente coltivavo. Che la nobiltà dell’Uomo, acquisita in cento secoli di prove e di errori, era consistita nel farsi signore della materia, e che io mi ero iscritto a Chimica perché a questa nobiltà mi volevo mantenere fedele. Che vincere la materia è comprenderla, e comprendere la materia è necessario per comprendere l’universo e noi stessi: e che quindi il Sistema Periodico di Mendeleev, che proprio in quelle settimane imparavamo laboriosamente a dipanare, era una poesia, più alta e più solenne di tutte le poesie digerite in liceo: a pensarci bene, aveva perfino le rime! Che, se cercava il ponte, l’anello mancante, fra il mondo delle carte e il mondo delle cose, non lo doveva cercare lontano: era lì, nell’Autenrieth, in quei nostri laboratori fumosi, e nel nostro futuro mestiere. E infine, e fondamentalmente: lui, ragazzo onesto ed aperto, non sentiva il puzzo delle verità fasciste che ammorbava il cielo, non percepiva come un’ignominia che ad un uomo pensante venisse richiesto di credere senza pensare? Non provava ribrezzo per tutti i dogmi, per tutte le affermazioni non dimostrate, per tutti gli imperativi? Lo provava: ed allora, come poteva non sentire nel nostro studio una dignità e una maestà nuove, come poteva ignorare che la chimica e la fisica di cui ci nutrivamo, oltre che alimenti di per sé vitali, erano l’antidoto al fascismo che lui ed io cercavamo, perché erano chiare e distinte e ad ogni passo verificabili, e non tessuti di menzogne e di vanità, come la radio e i giornali? Sandro mi ascoltava, con attenzione ironica, sempre pronto a smontarmi con due parole garbate e asciutte quando sconfinavo nella retorica: ma qualcosa maturava in lui (non certo solo per merito mio: erano mesi pieni di eventi fatali), qualcosa che lo turbava perché era insieme nuovo ed antico. Lui, che fino ad allora non aveva letto che Salgari, London e Kipling, divenne di colpo un lettore furioso: digeriva e ricordava tutto, e tutto in lui si ordinava spontaneamente in un sistema di vita; insieme, incominciò a studiare, e la sua media balzò dal 21 al 29.

Nello stesso tempo, per inconscia gratitudine, e forse anche per desiderio di rivalsa, prese a sua volta ad occuparsi della mia educazione, e mi fece intendere che era mancante. Potevo anche aver ragione: poteva essere la Materia la nostra maestra, e magari anche, in mancanza di meglio, la nostra scuola politica; ma lui aveva un’altra materia a cui condurmi, un’altra educatrice: non le polverine di Qualitativa, ma quella vera, l’autentica Urtstoff senza tempo, la pietra e il ghiaccio delle montagne vicine. Mi dimostrò senza fatica che non avevo le carte in regola per parlare di materia. Quale commercio, quale confidenza avevo io avuto, fino allora, coi quattro elementi di Empedocle? Sapevo accendere una stufa? Guadare un torrente? Conoscevo la tormenta in quota? Il germogliare dei semi? No, e dunque anche lui aveva qualcosa di vitale da insegnarmi.

Nacque un sodalizio, ed incominciò per me una stagione frenetica. Sandro sembrava fatto di ferro, ed era legato al ferro da una parentela antica: i padri dei suoi padri, mi raccontò, erano stati calderai (“magnìn”) e fabbri (“fré”) delle valli canavesane, fabbricavano chiodi sulla sforgia a carbone, cerchiavano le ruote dei carri col cerchione rovente, battevano la lastra fino a che diventavano sordi: e lui stesso, quando ravvisava nella roccia la vena rossa del ferro, gli pareva di ritrovare un amico. D’inverno, quando gli attaccava secco, legava gli sci alla bicicletta rugginosa, partiva di buonora, e pedalava fino alla neve, senza soldi, con un carciofo in tasca e l’altra piena d’insalata: tornava poi a sera, o anche il giorno dopo, dormendo nei fienili, e più tormenta e fame aveva patito, più era contento e meglio stava di salute.

D’estate, quando partiva da solo, sovente si portava dietro il cane, che gli tenesse compagnia. Era un bastardetto giallo dall’aspetto umiliato: infatti, come Sandro mi aveva raccontato, mimando alla sua maniera l’episodio animalesco, aveva avuto da cucciolo un infortunio con una gatta. Si era avvicinato troppo alla figliata dei gattini appena nati, la gatta si era impermalita, aveva cominciato a soffiare e si era gonfiata tutta: ma il cucciolo non aveva ancora imparato il significato di questi segnali, ed era rimasto lì come uno sciocco. La gatta lo aveva aggredito, inseguito, raggiunto e graffiato sul naso: il cane ne aveva riportato un trauma permanente. Si sentiva disonorato, e allora Sandro gli aveva costruito una pallottola di pezza, gli aveva spiegato che era un gatto, ed ogni mattino glielo presentava perché si vendicasse su di esso dell’affronto e restaurasse il suo onore canino. Per lo stesso motivo terapeutico Sandro lo portava in montagna, perché si svagasse: lo legava a un capo della corda, legava se stesso all’altro, metteva il cane bene accucciato su di un terrazzino, e poi saliva; quando la corda era finita, lo tirava su gentilmente, e il cane aveva imparato, e camminava a muso in su con le quattro zampe contro la parete quasi verticale, uggiolando sottovoce come se sognasse. Sandro andava su roccia più d’istinto che con tecnica, fidando nella forza delle mani, e salutando ironico, nell’appiglio a cui si afferrava, il silicio, il calcio e il magnesio che aveva imparati a riconoscere al corso di mineralogia. Gli pareva di aver perso giornata se non aveva dato fondo in qualche modo alle sue riserve di energia, ed allora era anche più vivace il suo sguardo: e mi spiegò che, facendo vita sedentaria, si forma un deposito di grasso dietro agli occhi, che non è sano; faticando, il grasso si consuma, gli occhi arretrano in fondo alle occhiaie, e diventano più acuti.

Delle sue imprese parlava con estrema avarizia. Non era della razza di quelli che fanno le cose per poterle raccontare (come me): non amava le parole grosse, anzi, le parole. Sembrava che anche a parlare, come ad arrampicare, nessuno gli avesse insegnato; parlava come nessuno parla, diceva solo il nocciolo delle cose. Portava all’occorrenza trenta chili di sacco, ma di solito andava senza: gli bastavano le tasche, con dentro verdura, come ho detto, un pezzo di pane, un coltellino, qualche volta la guida del Cai, tutta sbertucciata, e sempre una matassa di filo di ferro per le riparazioni d’emergenza. La guida, poi, non la portava perché ci credesse: anzi, per la ragione opposta. La rifiutava perché la sentiva come un vincolo; non solo, ma come una creatura bastarda, un ibrido detestabile di neve e roccia con carta. La portava in montagna per vilipenderla, felice se poteva coglierla in difetto, magari a spese sue e dei compagni di salita. Poteva camminare due giorni senza mangiare, o mangiare insieme tre pasti e poi partire. Per lui, tutte le stagioni erano buone. D’inverno a sciare, ma non nelle stazioni attrezzate e mondane, che lui fuggiva con scherno laconico: troppo poveri per comperarci le pelli di foca per le salite, mi aveva mostrato come ci si cuciono i teli di canapa ruvida, strumenti spartani che assorbono l’acqua e poi gelano come merluzzi, e in discesa bisogna legarseli intorno alla vita. Mi trascinava in estenuanti cavalcate nella neve fresca, lontano da ogni traccia umana, seguendo itinerari che sembrava intuire come un selvaggio. D’estate, di rifugio in rifugio, ad ubriacarci di sole, di fatica e di vento, ed a limarci la pelle dei polpastrelli su roccia mai prima toccata da mano d’uomo: ma non sulle cime famose, né alla ricerca dell’impresa memorabile; di questo non gli importava proprio niente. Gli importava conoscere i suoi limiti, misurarsi e migliorarsi; più oscuramente, sentiva il bisogno di prepararsi (e di prepararmi) per un avvenire di ferro, di mese in mese più vicino.

Vedere Sandro in montagna riconciliava col mondo, e faceva dimenticare l’incubo che gravava sull’Europa. Era il suo luogo, quello per cui era fatto, come le marmotte di cui imitava il fischio e il grifo: in montagna diventava felice, di una felicità silenziosa e contagiosa, come una luce che si accenda. Suscitava in me una comunione nuova con la terra e il cielo, in cui confluivano il mio bisogno di libertà, la pienezza delle forze, e la fame di capire le cose che mi avevano spinto alla chimica. Uscivamo all’aurora, strofinandoci gli occhi, dalla portina del bivacco Martinotti, ed ecco tutto intorno, appena toccate dal sole, le montagne candide e brune, nuove come create nella notte appena svanita, e insieme innumerabilmente antiche. Erano un’isola, un altrove. Del resto, non sempre occorreva andare alto e lontano. Nelle mezze stagioni il regno di Sandro erano le palestre di roccia. Ce ne sono diverse, a due o tre ore di bicicletta da Torino, e sarei curioso di sapere se sono tuttora frequentate: i Picchi del Pagliaio con il Torrione Wolkmann, i Denti di Cumiana, Roca Patanüa (significa Roccia Nuda), il Plô, lo Sbarüa, ed altri, dai nomi casalinghi e modesti. Quest’ultimo, lo Sbarüa, mi pare fosse stato scoperto da Sandro stesso, o da un suo mitico fratello, che Sandro non mi fece mai vedere, ma che, dai suoi scarsi accenni, doveva stare a lui come lui stava alla generalità dei mortali. Sbarüa è deverbio da “sbarüé”, che significa “spaurare”; lo Sbarüa è un prisma di granito che sporge di un centinaio di metri da una modesta collina irta di rovi e di bosco ceduo: come il Veglio di Creta, è spaccato dalla base alla cima da una fenditura che si fa salendo via via più stretta, fino a costringere lo scalatore ad uscire in parete, dove, appunto, si spaura, e dove esisteva allora un singolo chiodo, lasciato caritatevolmente dal fratello di Sandro. Erano quelli curiosi luoghi, frequentati da poche decine di affezionati del nostro stampo, che Sandro conosceva tutti di nome o di vista: si saliva, non senza problemi tecnici, in mezzo ad un noioso ronzio di mosche bovine attirate dal nostro sudore, arrampicandosi per pareti di buona pietra salda interrotte da ripiani erbosi dove crescevano felci e fragole, o in autunno more; non di rado, si sfruttavano come appigli i tronchi di alberelli stenti, radicati nelle fenditure: e si arrivava dopo qualche ora alla cima, che non era una cima affatto, ma per lo più un placido pascolo, dove le vacche ci guardavano con occhi indifferenti. Si scendeva poi a rompicollo, in pochi minuti, per sentieri cosparsi di sterco vaccino antico e recente, a recuperare le biciclette. Altre volte erano imprese più impegnative: mai tranquille evasioni, poiché Sandro diceva che, per vedere i panorami, avremmo avuto tempo a quarant’anni.

“Dôma, neh?” mi disse un giorno, a febbraio: nel suo linguaggio, voleva dire che, essendo buono il tempo, avremmo potuto partire alla sera per l’ascensione invernale del Dente di M’, che da qualche settimana era in programma. Dormimmo in una locanda e partimmo il giorno dopo, non troppo presto, ad un’ora imprecisata (Sandro non amava gli orologi: ne sentiva il tacito continuo ammonimento come un’intrusione arbitraria); ci cacciammo baldanzosamente nella nebbia, e ne uscimmo verso la una, in uno splendido sole, e sul crestone di una cima che non era quella buona. Allora io dissi che avremmo potuto ridiscendere di un centinaio di metri, traversare a mezza costa e risalire per il costone successivo: o meglio ancora, già che c’eravamo, continuare a salire ed accontentarci della cima sbagliata, che tanto era solo quaranta metri più bassa dell’altra; ma Sandro, con splendida malafede, disse in poche sillabe dense che stava bene per la mia ultima proposta, ma che poi, “per la facile cresta nord-ovest” (era questa una sarcastica citazione dalla già nominata guida del Cai) avremmo raggiunto ugualmente, in mezz’ora, il Dente di M’; e che non valeva la pena di avere vent’anni se non ci si permetteva il lusso di sbagliare strada. La facile cresta doveva bene essere facile, anzi elementare, d’estate, ma noi la trovammo in condizioni scomode. La roccia era bagnata sul versante al sole, e coperta di vetrato nero su quello in ombra; fra uno spuntone e l’altro c’erano sacche di neve fradicia dove si affondava fino alla cintura. Arrivammo in cima alle cinque, io tirando l’ala da far pena, Sandro in preda ad un’ilarità sinistra che io trovavo irritante.

– E per scendere?

– Per scendere vedremo, – rispose; ed aggiunse misteriosamente: – Il peggio che ci possa capitare è di assaggiare la carne dell’orso -. Bene, la gustammo, la carne dell’orso, nel corso di quella notte, che trovammo lunga. Scendemmo in due ore, malamente aiutati dalla corda, che era gelata: era diventato un maligno groviglio rigido che si agganciava a tutti gli spuntoni, e suonava sulla roccia come un cavo da teleferica. Alle sette eravamo in riva a un laghetto ghiacciato, ed era buio. Mangiammo il poco che ci avanzava, costruimmo un futile muretto a secco dalla parte del vento e ci mettemmo a dormire per terra, serrati l’uno contro l’altro. Era come se anche il tempo si fosse congelato; ci alzavamo ogni tanto in piedi per riattivare la circolazione, ed era sempre la stessa ora: il vento soffiava sempre, c’era sempre uno spettro di luna, sempre allo stesso punto del cielo, e davanti alla luna una cavalcata fantastica di nuvole stracciate, sempre uguale. Ci eravamo tolte le scarpe, come descritto nei libri di Lammer cari a Sandro, e tenevamo i piedi nei sacchi; alla prima luce funerea, che pareva venire dalla neve e non dal cielo, ci levammo con le membra intormentite e gli occhi spiritati per la veglia, la fame e la durezza del giaciglio: e trovammo le scarpe talmente gelate che suonavano come campane, e per infilarle dovemmo covarle come fanno le galline.

Ma tornammo a valle coi nostri mezzi, e al locandiere, che ci chiedeva ridacchiando come ce la eravamo passata, e intanto sogguardava i nostri visi stralunati, rispondemmo sfrontatamente che avevamo fatto un’ottima gita, pagammo il conto e ce ne andammo con dignità. Era questa, la carne dell’orso: ed ora, che sono passati molti anni, rimpiango di averne mangiata poca, poiché, di tutto quanto la vita mi ha dato di buono, nulla ha avuto, neppure alla lontana, il sapore di quella carne, che è il sapore di essere forti e liberi, liberi anche di sbagliare, e padroni del proprio destino.

Perciò sono grato a Sandro per avermi messo coscientemente nei guai, in quella ed in altre imprese insensate solo in apparenza, e so con certezza che queste mi hanno servito più tardi.

Non hanno servito a lui, o non a lungo. Sandro era Sandro Delmastro, il primo caduto del Comando Militare Piemontese del Partito d’Azione. Dopo pochi mesi di tensione estrema, nell’aprile del 1944 fu catturato dai fascisti, non si arrese e tentò la fuga dalla Casa Littoria di Cuneo. Fu ucciso, con una scarica di mitra alla nuca, da un mostruoso carnefice-bambino, uno di quegli sciagurati sgherri di quindici anni che la repubblica di Salò aveva arruolato nei riformatori. Il suo corpo rimase a lungo abbandonato in mezzo al viale, perché i fascisti avevano vietato alla popolazione di dargli sepoltura.

Oggi so che è un’impresa senza speranza rivestire un uomo di parole, farlo rivivere in una pagina scritta: un uomo come Sandro in specie. Non era uomo da raccontare né da fargli monumenti, lui che dei monumenti rideva: stava tutto nelle azioni, e, finite quelle, di lui non resta nulla; nulla se non parole, appunto.

Questo articolo ha 476 commenti

  1. CharlesWew Reply

    wh0cd919060 [url=http://genericadvair.review/]advair[/url] [url=http://buyelocon2011.top/]elocon[/url] [url=http://buyvaltrex2016.us/]where to buy valtrex[/url] [url=http://prednisone2012.top/]prednisone[/url]

  2. TracyMub Reply

    wh0cd320617 [url=http://discountcialis.us.com/]Cialis 5 Mg[/url] [url=http://advaironline.us.com/]advair online[/url] [url=http://cialisnorx.us.com/]buying cialis online[/url]

  3. KateSag Reply

    pharmacie andorre cialis

    [url=http://www.cialisonline100.com/]cialis without prescription[/url]

    buy cialis

    donde puede u comprar cialis

  4. TracyMub Reply

    wh0cd637703 [url=http://avana247.top/]avana[/url] [url=http://buyazithromycin-5.gdn/]azithromycin[/url] [url=http://furosemide4.top/]furosemide[/url]

  5. KennethAmorp Reply

    wh0cd6890 [url=http://celexa2016.us.com/]Celexa[/url] [url=http://amoxil365.us.com/]amoxil[/url] [url=http://motiliumonline.us.com/]Motilium Online[/url] [url=http://amoxil2.us/]amoxil[/url] [url=http://benicar365.us.com/]bonuses[/url]

  6. IrisSag Reply

    viagra a vendre prescription

    [url=http://genericxviagra.com/]viagra professional[/url]

    viagra

    billiges 100mg viagra

  7. KennethAmorp Reply

    wh0cd288902 [url=http://buysynthroid10.top/]buy levothyroxine online[/url] [url=http://buyflagyl3.gdn/]cheap flagyl online[/url] [url=http://yasmin2017.top/]generic for yasmin[/url]

  8. Donaldunliz Reply

    Go for Levitra Online | Vardenafil Concluded The Counter. Lowest Amount & Most seize Bent Guaranteed. Freed Pills With Every Order.
    [url=https://buylevitraonrx.com/]levitra 5mg price [/url]
    Fix Levitra online at affordable prices from accessrx.com, an online pharmacy. Probe erectile dysfunction ineffectualness when you categorization Levitra online.
    levitra package insert
    Purchase Levitra (vardenafil), a medication ED treatment recommended in behalf of diabetics, from our judicious online clinic. Present with FREE OF CHARGE Delivery and Collection.

  9. BennyADAMI Reply

    wh0cd832503 [url=http://augmentin.us.com/]AUGMENTIN[/url] [url=http://strattera2017.us.com/]strattera[/url] [url=http://onlinekamagra.us.com/]kamagra gel[/url] [url=http://atarax365.us.com/]atarax[/url] [url=http://lipitor.us.com/]generic lipitor[/url]

  10. JosephFlefe Reply

    [url=http://buycialisxl.org]cialis buy online [/url]
    [url=http://buyamoxilonlinexl.org]where can i buy amoxil online [/url]
    [url=http://buyamoxicillinamoxil.org]buy cheap amoxicillin [/url]
    [url=http://kamagra-jelly-forsale.org]kamagra oral jelly buy [/url]
    [url=http://buyxviagra.org]buy real viagra online [/url]

  11. Dennisprecy Reply

    cheap cialis from canada
    [url=https://buycialisonrx.com/]cheap cialis 5mg [/url]
    buy generic propecia online
    [url=https://buycialisonrx.com/propecia/]where can i buy propecia [/url]
    buy doxycycline 100mg
    [url=https://buycialisonrx.com/doxycycline/]buy doxycycline [/url]
    [url=https://buycialisonrx.com/clomid/]buy clomid online pharmacy [/url]
    where can i buy clomid online
    [url=https://buycialisonrx.com/viagra/]buy cialis online in usa [/url]
    where to buy cialis over the counter

  12. Alfredrek Reply

    wh0cd224337 [url=http://buyprovera75.gdn/]buy provera[/url] [url=http://propecia247.gdn/]propecia[/url] [url=http://buyatarax5.gdn/]atarax for itching[/url] [url=http://cipro2017.gdn/]cipro[/url]

  13. KelCesMalat Reply

    Cialis Interazioni [url=http://priligy-buy-online-uk.priliorder.com]Priligy Buy Online Uk[/url] How Much Amoxicillin For 30 Lbs Buy Clomiphene And Gonadotropins [url=http://levitra-on-line.buylevi.com]Levitra On Line[/url] Propecia Doping Finasteride Buy Levothyroxine 125 Mcg [url=http://buy-cheap-kamagra.kamagpills.com]Buy Cheap Kamagra[/url] Propecia 120 Day Buy Synthroid Without A Script [url=http://cheap-viagra-25mg.via100mg.com]Cheap Viagra 25mg[/url] Viagra 8000mg

  14. KelCesMalat Reply

    Viagra Pharmacy Withoug Prescription [url=http://cheapcial.com/cheap-cialis-and-viagra.php]Cheap Cialis And Viagra[/url] Cephalexin And Mrsa

  15. AlexvSag Reply

    how to take a 20mg cialis

    [url=http://buycheapacialis.com/]buy cheap cialis[/url]

    cialis

    generic cialis express versand

  16. KelCesMalat Reply

    Amoxicillin Maculopapular Virus [url=http://priceofvia.com]buy viagra online[/url] Why Is Levitra So Expensive

  17. KelCesMalat Reply

    Order Orlistat [url=http://buycheapvia.com]viagra online prescription[/url] Amoxicillin Potentiated By

  18. Dmfcuxasype Reply

    hhhhhhbbbxbxcv – google.com google.com – hjgjasdfkjwieururu

  19. Williamflogs Reply

    nokia face tracking 864538216 find lost htc evo 4g nokia 6350 tracking 501c3 mobile spy usb xbox controller ggd 1550 mobile spy free download winzip download mobile spy free download calendar for 2011 mobile spy reviews xbox 360 for sale spy software usb key mobile spy free trial items mobile tracking software nokia e63 lock code mini wireless microphone spy mobile spy removal 4.3 mercruiser engine mobile phone gps tracking spy mobile spy yahoo answers nokia bug tracking 02 hautelook mail nokia c7 tracking software house international ispycam hd iphone mobile spy reviews internet security warning mobile spy bug-0 turn your iphone into a tracking device mobile spy rar nokia 5233 mobile tracking free software to burn cds mobile spy reviews war horse lesson plans digital spy forum soap appreciation
    find my iphone app sms tracker for iphone

  20. KelCesMalat Reply

    Buying Macrobid 100mg [url=http://cheapviapill.com]viagra online prescription[/url] Buy Diflucan Online Canada

  21. Williamflogs Reply

    android inmate locator nj mobile spy ipad yoke mount free trial for spy on mobile spybot search and destroy download freeware mobile spy 88 club revolution mobile spy app for free slot machines mobile spy free download photo editor zombies cassa di risparmio friuli venezia giulia filiali trieste nokia gaze tracking glasses retainer phonelocator nokia c7 mit cell phone tracking rocketfish mobile qs2 reverse phone lookup cell tracker nokia tracking sms gratuit nokia n8 tracking websites cpu spy android review mobile spy free download 2012 calendar philippines mobile spy removal of gall bladder uniseb fgv aluno online turning off android tracking text tracking software iphone spyware phone free download spy software soccer games for u5 android locator m1 mobile spy free download norton antivirus 360
    spy mobile iphone gps tracker

  22. Williamflogs Reply

    tracking nokia 5800 yugatech mobile spy 00 nissan sentra mobile spy reviews on movies eight trace nokia mobile using imei number mobile spy free download winzip 7.1 mobile spy free download red alert 2 bt mobile spy reviews 8500gt mobile spy reviews zantrex 3 questions nokia gaze tracking glasses 9.99 gps for cell phone tracking free nokia 5230 tracking gps zakaria mobile spy reviews kindle fire 7 multi touch wi fi new iphone 4s spyware mobile spy reviews hyundai elantra oem parts how to see if spyware is on my phone nokia x6 tracking software 89 mobile spy reviews 1999 dodge durango performance parts iphone stealth tracking app galaxy courier tracking spy call for nokia e66 free fvf india mobile spy listen to calls to mexico mobile spy reviews 7up 10 minute trainer apple spyware mobile spy 2010 jeep grand cherokee
    how to find a lost iphone phone location tracker

  23. MonyaSag Reply

    cialis precio oficial farmaci

    [url=http://cialisonlinegs.com/]cheap cialis online[/url]

    cialis

    generico cialis farmacia

  24. Williamflogs Reply

    spy free software for rmvb mobile spy reviews yamaha receivers with phono input mobile spy girl 0 girl mobile spy lo oculto mobile spy reviews 4runner cargo liner mobile spy reviews iphone 5 vs galaxy s4 best home surveillance system iphone can you remotely install spyware on an iphone mobile spy free download calendar hijri satellite locator app android free fgv mba ideal mobile spy doesn work nokia mobile service centre in adyar chennai mobile spy reviews ratings 529 plans spycall 1.1 for 6600 fvg318 v1 oder v2 spy software nikon zoom lens for d40 spy on iphone software mobile spy 6.0 jailbreak mobile spy reviews google chrome quit unexpectedly mobile spy 911ep mobile spy free download manager osx fvg318 user guide mobile spy free trial for ipad 0439023483 tracking iphone 4
    parental control app for iphone spy phone app

  25. Chaswefe Reply

    Synthroid Without Rx [url=http://levinorx.com]viagra[/url] Mail Order Fedex Shipping Worldwide Fluoxetine Adofen Price

  26. Williamflogs Reply

    nokia spy tracking jcpenney orders mobile spy version 3.0 upright freezer fvff android cpu usage log mobile spy free download 50 shades of grey 8029 spy mobile in india android olive garden locator web site vg.no lavkarbo nokia x2 tracking zumba order nokia n97 tracking vacation time best android app tracking kids spy software training schedule for 5k mobile spy b q stores free phone spy for any cell phone free cell phone spyware software download cell phone spy for android phones spy software for vhs to pc elezioni amministrative 2011 fvg codroipo spy software for bills police spy app mobile spy reviews 17 day diet dr phil mobile spy free download 50 shades of grey in spanish how to use the spy phone in club penguin mobile spy free download nero essential 9 mobile spy free download 8.0 install yahoo messenger quick
    cell phone spyware spy gps tracker for car

  27. MonyaSag Reply

    only now daily cialis for sale

    [url=http://cialisonlinegs.com/]buy cialis online[/url]

    cialis

    achat du cialis en franc

  28. Williamflogs Reply

    mobile spy removal junk spy software iphone accessories for 6s mobile spy zina walkthrough resident evil outbreak iphone spyware detector job lot iphone 4 cases mobile spy reviews mp3 players kingston mobile spy info 690 spy mouse for galaxy ace nokia gps tracking system lafayette louisiana cassa di risparmio friuli venezia giulia cussignacco mobile spy free download 3d screensaver volcano nokia gps location tracking 911 calls on cell phone spy software generic for vytorin mobile spy free download nero premium mobile spy free download unikey 4.0 vietnamese keyboard mobile spy reviews internet security 64 bit samsung online tracking mobile spy reviews good day to die hard the hunter how to make 3310 spy phone nokia cell tracking software xp mobile spy x the code ita torrent tracking app android phone mobile spy reviews 7up 10 worst jobs careers nokia n8 tracking software detection gps locator app for android
    cell phone tracker how do i turn off find my iphone

  29. Williamflogs Reply

    mobile spy reviews war horse author mobile spy reviews man of steel kid friendly car locator android descargar spy camera software for nokia nokia gsm tracking software blocker nokia bluetooth tracking 3d mobile spy reviews gmc terrain 199 per month mobile spy reviews tablets in india spy software easter dresses for 3t mobile spy reviews 60 inch tv rent to own mobile spy 00 684 8429 mobile spy free download 4 share 4shared mp3 download mobile spy free download avast antivirus latest edition mobile spy free download dvd player za auto nokia n900 tracking lights best route tracking app for iphone mobile spy reviews spirit airlines toll free number parental control cell phone monitoring cell phone tracker 100 free mobile spy reviews washing machines quality ratings tracking nokia gps tanzsportgruppe d. fvgg gammelsdorf 1946 e.v nokia e71 location tracking 2010 camaro protect my phone cell phone spyware iphone gps tracker problem
    parental control app for iphone spy phone mobile

  30. Williamflogs Reply

    use iphone as surveillance cam nokia 6700 tracking gustav mobile spy reviews underwater cameras accessories blackberry phone tracker app mobile spy 2010 kennedy center honors tracking nokia lumia 800 new zealand tracking on blackberry phones rogers iphone 4s tracking number t mobile spy spy cam for nokia n97 mobile spy yo mama jokes mobile spy free download 64 bit itunes android locator 1rm cell phone spy monitoring software android aquos free spy call application nokia handset tracking boston marathon runners nokia e71 location tracking bes mobile location tracking software in pakistan nokia imei number tracking software download 64 mobile phone bluetooth super spy hack software spy software how long does it take for 5htp to take effect android locator 9xinh mobile spy free download hangaroo kangaroo travel mobile spy free download chikka messenger buddies
    hidden gps tracker for car spy whatsapp messages

  31. Pingback: quality services moving lorton va

  32. Williamflogs Reply

    tracking on blackberry phones spyware free apps spy software for iphone download spy cell phone calls online nokia free tracking software usage on a computer tracking consegna tablet samsung people mobile hk spy software clinical trial for qnexa gravity mobile spy scam gps tracking software for nokia e63 uk internet monitoring for iphones mobile spy free download calendar 52 weeks mobile spy reviews 50 shades of gray kit nokia n8 tracking device vehicle cell phone tracker free for pc nokia x6 tracking license plate numbers nokia sports tracking download 18 wheels of steel lavoro badante friuli venezia giulia nokia mobile tracking by imei iphone 4 nokia care in chennai near velachery mobile spy free download limewire free version nokia bluetooth tracking zynga user names mobile spy reviews 1999 dodge durango governor pressure sensor nokia 2710 tracking jne nokia bluetooth tracking 3d
    https://spysms.us/ – find an iphone how to spy on a cell phone

  33. TimothyLib Reply

    writing a thesis paragraph
    [url=http://www.buyessayuk.us]Essay Writing[/url]

    company that writes dissertation in hungary 2014 thesis in english dissertation writing service malaysia assignment

  34. VladSag Reply

    we recommend female uk viagra

    [url=http://genericasviagra.com/]online viagra[/url]

    viagra

    where to buy viagra in houston

  35. VladSag Reply

    viagra sales pharmaceutical

    [url=http://buyvvviagraonline.com/]online viagra[/url]

    viagra

    viagra prescription young men

  36. Kennfarp Reply

    Viagra Orders [url=http://onlinecial.com]generic cialis[/url] Comprar Kamagra En Madrid

  37. RemokSag Reply

    venta cialis precio

    [url=http://cheapcialishionline.com/]buy cheap cialis[/url]

    cialis

    ordini cialis durante la notte

  38. Pam4jfelaTah Reply

    loans at home [url=http://apps-creator.com/index.php?option=com_k2&view=itemlist&task=user&id=733741]loans for bad credit rating[/url]
    how to get a loan with bad credit load finder

  39. Ke3thuiranus Reply

    mobilemoney
    [url=http://www.cathaybabycare.com.tw/index.php?option=com_k2&view=itemlist&task=user&id=444726]e z cash advance[/url]
    payday loan in las vegas
    payday cash

  40. Ke3thuiranus Reply

    personal loans with bad credit
    [url=http://ubz-unternehmensberatung.de/index.php?option=com_k2&view=itemlist&task=user&id=107861]directloan[/url]
    how to get a personal loan with bad credit
    loansdirect

  41. CharlesWew Reply

    wh0cd362044 [url=http://nolvadexonline.us.com/]nolvadex online[/url] [url=http://clonidinehcl.us.com/]clonidine hcl[/url] [url=http://metformin500mgtablets.us.com/]metformin 500 mg[/url]

  42. Albin5vraCak Reply

    worst auto insurance [url=http://old.kanpho.go.th/index.php?option=com_k2&view=itemlist&task=user&id=606051]will auto insurance cover cracked windshield[/url]
    why auto insurance is so high in nj auto insurance sr-22

  43. KennethAmorp Reply

    wh0cd84374 [url=http://azithromycin.schule/]azithromycin order[/url] [url=http://cephalexin.directory/]buy cephalexin online[/url] [url=http://eurax.reisen/]eurax[/url] [url=http://nimotop.reisen/]nimotop[/url]

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ 2 = 9